Scoprire con chi chatta su Messenger gratis [2024 Guida completa]

spiare messenger senza installare app

C’erano una volta i piccioni viaggiatori, le lettere, i telefoni a disco e le cabine telefoniche. Comunicare con il prossimo significa impegnare tempo, risorse e denaro per fare delle conversazioni a voce, oppure per scrivere a mano lunghe lettere: ad oggi la situazione è incredibilmente diversa, specie dall’arrivo dei telefoni cellulari.

Applicazioni di messaggistica istantanea hanno sostituito i vecchi sistemi di comunicazione cartacei, così come i social network hanno ampliato di molto la rete di amicizie di ognuno. Questo ha portato molti a chiedersi in che maniera scoprire con chi chatta su Messenger gratis il proprio partner o il proprio bambino.

Per molti è una questione di sicurezza, per altri è una questione di buon senso. Solo nel 2023 il valore delle truffe avvenute online, tramite smartphone e computer, è aumentato del 20% rispetto all’anno precedente e nulla lascia presagire un miglioramento della cosa. Dato che molte di queste avvengono tramite i canali di comunicazione come Facebook Messenger, monitorare diventa importante.

Sapere come leggere i messaggi di Messenger di un altro telefono o spiare Messenger senza installare app permette di monitorare l’attività di una persona su una delle piattaforme più popolari in circolazione, dove è facile venir contattati da malintenzionati, da bot o da truffatori per i loro sporchi comodi.

Spiare Messenger senza telefono vittima: fattibile?

Sicuramente il mondo della sicurezza informatica ha fatto passi da gigante rispetto al passato, dotandosi di sistemi sempre più efficienti e difficili da scardinare. Questo comunque non significa che sapere come spiare Messenger senza telefono vittima sia impossibile, anzi: esistono molte diverse pratiche per portare a termine questo compito.

C’è da mettere in chiaro immediatamente una cosa: per sapere come spiare Messenger di una persona è necessario conoscere il mondo delle applicazioni per il monitoraggio. Quando parliamo di applicazioni per il monitoraggio, infatti, parliamo di applicazioni spia; queste, una volta installate sullo smartphone di riferimento, non fanno altro che analizzare ciò che viene fatto sul dispositivo raccogliendo informazioni.

Esistono applicazioni come mSpy o Eyezy che esattamente assolvono a questo compito: si installano sullo smartphone dove viene usato Messenger e non fanno altro che raccogliere informazioni su informazioni sui messaggi inviati, sui messaggi ricevuti; sulle chiamate fatte e quelle ricevute (attraverso il sistema interno di Messenger). Le applicazioni sono anche in grado di memorizzare foto, video e audio condivisi all’interno della piattaforma.

Esistono poi delle pratiche che permettono di scoprire con chi chatta su Messenger gratis un’altra persona. Per riuscire in questo in maniera gratuita, solitamente, è necessario sfruttare in maniera arguta le credenziali d’accesso altrui (magari attraverso un password manager) o utilizzare tecniche vicine a quelle dei cybercriminali (phishing, social engineering).

Come leggere i messaggi di Messenger di un’altro telefono: app spia

Le applicazioni spia sono applicazioni che, una volta installate sullo smartphone della persona che si vuole monitorare, provvedono a offrire all’utente che le utilizza tutte le informazioni possibili su come il dispositivo sta venendo usato. Questo significa che è possibile monitorare le applicazioni installate ma che è anche possibile monitorare le applicazioni di messaggistica istantanea, le chiamate, gli SMS e i social network. Ecco le due migliori viste da vicino:

Usare Moniterro

moniterro facebook

Proseguiamo esaminando un altro strumento avanzato per controllare le chat di Messenger di una persona, ma anche di ottenere un gran numero di ulteriori informazioni. Moniterro infatti ti permette di avere una panoramica completa della messaggistica sui vari social network. Il tutto avviene in modo discreto con basse probabilità di essere scoperti.

Puoi utilizzare Moniterro sia con i dispositivi con sistema operativo Android che gli smartphone iOS. Basta sottoscrivere uno dei pacchetti di abbonamento proposti e scaricare le istruzioni e i file d’installazione per lo smartphone da monitorare. La procedura d’installazione del software richiede circa 10 minuti per entrambi i tipi di cellulari e tablet.

Come ti abbiamo anticipato, con Moniterro non ti limiti a controllare le conversazioni fatte con Facebook Messenger. Infatti, hai a disposizione un report completo che documenta tutta l’attività effettuata con le app più diffuse. Ci riferiamo, per esempio, a WhatsApp, il messenger di Instagram, piattaforme come Tinder e altri strumenti di messaggistica come Telegram o Viber.

Le funzioni di Moniterro non si fermano qui dato che nel pannello di controllo a tua disposizione sul sito ufficiale hai anche la rubrica completa. Puoi visionare la cronologia delle chiamate telefoniche e verificare la posizione, grazie all’uso del chip GPS dello smartphone sotto controllo.

Usare Haqerra

haqerra facebook messenger

Tra gli strumenti professionali per poter leggere le chat di Facebook Messenger che anche Haqerra. Quindi non parliamo solo di controllare questo noto social network, ma avere un controllo completo delle comunicazioni effettuate con il dispositivo. Avrai dunque sul tuo account Haqerra tutte le informazioni di cui hai bisogno e molto di più.

Il primo passo è quello di visitare il sito ufficiale di Haqerra e scegliere una delle opzioni di sottoscrizione del servizio. Fatto questo avrai a disposizione 2 opzioni. Sui dispositivi Android dovrai necessariamente installare un programma che si metta in contatto con i server di Haqerra. Per gli smartphone iOS è necessario avere accesso all’account iCloud del cellulare.

Le applicazioni che puoi monitorare sono numerose e variegate. Tra le app di messaggistica più conosciute, possiamo menzionare WhatsApp, Viber e Telegram. Non si limita solo a queste, poiché anche i social network come Instagram, Kik e Tinder possono essere tenuti sotto controllo. Inoltre, tra le app particolarmente popolari e apprezzate rientra anche Snapchat.

Le funzioni a tua disposizione, oltre al controllo delle chat di Facebook Messenger, sono davvero molte e una in particolare è davvero interessante. Puoi infatti fare una registrazione di quello che accade sullo schermo sul momento. Ma c’è la geolocalizzazione, la cronologia delle chiamate, l’accesso alla galleria delle foto e video e molto altro ancora.

Usare mSpy

spiare facebook messenger via mSpy

mSpy è il nome di una popolare e molto efficace applicazione di messaggistica istantanea molto usata da chi vuole sapere come entrare su Messenger di un altro account. L’applicazione tecnicamente permette di ottenere anche le credenziali d’accesso all’account Messenger che si vuole monitorare (questo grazie al keylogger integrato) ma è molto più utile se sfruttata per leggere direttamente i messaggi dal database liberamente consultabile al suo interno.

Una volta installata mSpy non fa altro che raccogliere dati per inviarli ad un server remoto super sicuro; questo è liberamente accessibile da internet ed è consultabile sotto forma di database diviso per tipologia di informazione che si ricerca. Si vogliono vedere tutti i messaggi ricevuti e inviati su Messenger? Si vogliono vedere tutte le foto? Ascoltare tutti gli audio? Tutto questo è fattibile e realizzabile in pochissimi clic.

Chiaramente non è tutto: mSpy ha la capacità di geolocalizzare la posizione dello smartphone che si sta tracciando, permettendo anche la creazione di recinti virtuali. Questi, se oltrepassati, attiveranno una notifica che permetterà al monitorante di agire immediatamente; il keylogger, invece, permette di registrare qualsiasi cosa venga scritta con la tastiera dello smartphone.

mSpy ha il grande vantaggio di funzionare completamente in modalità stealth; questo vuol dire che l’applicazione funziona senza farsi notare dal proprietario del telefono. Non c’è un icona sul drawer, né c’è un’icona nella barra delle notifiche; l’applicazione si mimetizza perfettamente tra i processi per il corretto funzionamento di un telefono cellulare e non consuma batteria in maniera tangibile. Un cellulare con mSpy, per riassumere, è indistinguibile da un cellulare senza mSpy!

Spiare Messenger senza telefono vittima: Eyezy

spiare messenger eyezy

Rimanendo sempre nell’ambito delle applicazioni per il monitoraggio non possiamo non citare Eyezy. In maniera molto simile a quanto abbiamo visto con mSpy, Eyezy non solo permette di leggere i messaggi di Facebook di altri ma permette anche di controllare moltissime altre cose legate ai social network, alle applicazioni di messaggistica e a come normalmente viene utilizzato uno smartphone.

Eyezy è compatibile con Android e iOS e, per funzionare, deve essere installata sullo smartphone dove viene utilizzato il Messenger che si vuole monitorare. A installazione effettuata chi effettua il monitoraggio non deve fare niente di particolare: tutti i dati di cui può avere bisogno saranno facilmente rintracciabili all’interno del server remoto gestito da Eyezy stesso.

L’applicazione ha il vantaggio di sapere fare contemporaneamente tantissime cose. Oltre a permettere di leggere i messaggi di Facebook degli altri, Eyezy è in grado di monitorare l’attività dell’utente sui social network come Facebook o Instagram ma anche sulle applicazioni di messaggistica istantanea come Snapchat, WhatsApp o Telegram; l’applicazione è anche in grado di memorizzare le pagine visitate con i browser o di tenere alla lontana gli utilizzatori da siti considerati come non sicuri.

Chiude la lista delle capacità di Eyezy la coppia keylogger e geolocalizzione. La prima è una funzione molto importante che registra tutto quello che viene scritto sulla tastiera virtuale dello smartphone. La seconda funzione, invece, permette di localizzare la posizione dello smartphone su una mappa creando, in caso di necessità, delle zone sicure e insicure sulla stessa per ricevere notifiche in caso di spostamento.

Phonsee: l’app di monitoraggio avanzato con notifiche in tempo reale

phonsee app

Phonsee sta rivoluzionando il modo in cui tieni sotto controllo le attività online dei tuoi cari. Questa avanzata app di monitoraggio offre una funzione unica che la distingue dalle altre: notifiche in tempo reale. Con Phonsee, riceverai avvisi non appena ci sono cambiamenti o attività significative sul dispositivo target. Che si tratti di un nuovo messaggio ricevuto, di un’app aperta o di un cambiamento di posizione, sarai sempre aggiornato.

Una delle grandi qualità di Phonsee è la sua facilità d’uso. Non devi essere un esperto di tecnologia per capire come installare o usare l’app. Basta seguire le istruzioni passo dopo passo e sarai operativo in pochissimo tempo. Se ti stai chiedendo come capire se una persona chatta su Messenger, Phonsee lo rende semplice fornendo registri dettagliati di tutte le attività di chat. Questo assicura che tu sia sempre consapevole di chi stanno comunicando i tuoi cari e quando.

Un altro aspetto impressionante è la capacità di accesso remoto di Phonsee. Puoi spiare Messenger da un altro telefono senza difficoltà. Accedendo al tuo account Phonsee da qualsiasi dispositivo, avrai pieno accesso all’app Messenger del telefono target. Questo significa che puoi monitorare le conversazioni e ottenere informazioni sulle interazioni sociali anche se il dispositivo è a chilometri di distanza. L’interfaccia user-friendly e le potenti funzionalità di Phonsee la rendono lo strumento perfetto per chiunque desideri garantire la sicurezza e il benessere online dei propri cari.

Come installare un’app di monitoraggio

Finora abbiamo visto soltanto in maniera generica come effettuare l’installazione di un’applicazione per il monitoraggio, adesso invece vedremo insieme come fare all’interno di una guida passo passo sull’argomento. La guida vale sia per mSpy che per Eyezy poiché entrambe si assomigliano per procedimento.

  1. La prima cosa da fare è creare un account sul sito ufficiale dell’applicazione; bisogna utilizzare un indirizzo email valido;
  2. Ad account creato è necessario selezionare il dispositivo su cui fare monitoraggio; così si potrà scaricare l’eseguibile corretto;
  3. Selezionato il dispositivo è arrivato il momento di acquistare l’abbonamento tra mensile, trimestrale e annuale; questo è assolutamente indispensabile;
  4. Ad abbonamento acquistato riceveremo, tramite mail, i dettagli relativi all’ordine, un link al pannello di controllo e l’app da installare;
  5. Per portare avanti l’installazione dell’app su Android sarà necessario disattivare Google Play Protect dalle impostazioni del Play Store;
  6. Per portare avanti l’installazione dell’app su iOS sarà invece necessario ottenere le credenziali d’accesso all’account iCloud dell’utente che da monitorare;
  7. Su Android sarà necessario concedere, di volta in volta, i permessi richiesti seguendo le indicazioni presenti sullo schermo dello smartphone;
  8. Su iOS è necessario inserire le credenziali iCloud all’interno della dashboard di mSpy, lasciando che il sistema effettui la sincronizzazione;
  9. Terminata l’installazione su Android  sarà necessario inserire il codice di registrazione ricevuto all’interno dell’email con i dati dentro l’ordine;
  10. Completata la sincronizzazione su iOS o inserito il codice di registrazione su Android l’installazione è completa: ora è possibile monitorare.

Scoprire con chi chatta su Messenger gratis

scoprire con chi chatta su messenger gratis

Finora per riuscire a leggere il contenuto del Messenger di qualcun’altro ci siamo appoggiati unicamente ad applicazioni, magari professionali e create appositamente per questi scopi. Eppure come deve fare chi vuole leggere i messaggi di Facebook di altri senza pagare niente? Fortunatamente esistono procedure che si possono seguire per raggiungere questo obbiettivo.

Sapere come spiare Messenger in maniera gratuita significa, in primis, doversi arrangiare. Doversi arrangiare dal punto di vista degli strumenti ma anche doversi arrangiare in termini di qualità del monitoraggio. Chi vuole effettuare monitoraggio in tempo reale farà sempre meglio a sfruttare le applicazioni create ad hoc, gli altri potranno invece sfruttare questi sistemi.

Social Engineering

Il termine Social Engineering, o ingegneria sociale in Italiano, serve a descrivere quel processo per cui attraverso mosse mirate si cerca di portare le persone a eseguire azioni in grado di rivelare informazioni personali o private. L’ingegneria sociale è quindi la base teorica attraverso cui poi si sviluppano le tecniche di phishing che all’atto pratico permettono di mettere mano sui dati veri e propri.

Social Engineering, ad esempio, è fare “shoulder surf” mentre l’altra persona sta inserendo le credenziali d’accesso all’interno del social network di riferimento; social engineering è invece sfruttare la fiducia che l’altra persona ripone in noi per farci dare volontariamente le credenziali d’accesso, utilizzando scuse futili per portare avanti una nostra visione delle cose.

Quello che le vittime non sanno è che a una persona esperta servono poche informazioni per poter accedere a tutta una serie utilissima di dati diversi. Per proteggersi dagli attacchi di social engineering gli utenti non possono fare molto, bensì devono semplicemente essere consapevoli dei rischi e praticare comportamenti virtuosi per minimizzare le possibilità che qualcosa vada storto.

Qual è il problema dell’ingegneria sociale? È che per entrare su Messenger non basta avere le credenziali d’accesso ma bisogna anche superare l’autenticazione a due fattori, senza considerare che se non si ha modo di interagire fisicamente con la persona da monitorare la situazione diventa ancora più difficile. Le applicazioni per il monitoraggio, essendo state create appositamente per questi scopi, circumnavigano i sopracitati problemi dimostrandosi più affidabili.

Keylogger

Con il termine keylogger si intende un applicazione con uno scopo ben preciso: registrare tutto quello che viene digitato su una tastiera, sia essa fisica o virtuale. Nel contesto degli smartphone per tastiera virtuale si intende quella che compare a schermo per digitare i caratteri, mentre nell’informatica classica è invece la classica tastiera QWERTY fisica.

Riuscire a installare un keylogger su di uno smartphone significa una cosa ben precisa: poter ottenere le credenziali d’accesso a praticamente qualsiasi servizio. Il keylogger, infatti, non fa altro che creare un file di testo con all’interno tutto ciò che è stato digitato durante il corso della precedente sessione d’utilizzo.

Il file di testo, solitamente, è corredato di informazioni relative all’applicazione a cui si riferisce il digitato e all’orario di digitazione, così da semplificare il lavoro di ottenimento dati personali da parte dell’utente. Il keylogger può sembrare una buona idea ma purtroppo non riesce a risolvere diversi dei problemi del monitoraggio.

Facciamo due esempi: se si sta utilizzando il keylogger per monitorare delle conversazioni sarà possibile leggere soltanto metà delle stesse visto che, come legittimo, il keylogger registra solo i tasti cliccati dall’utente che utilizza fisicamente il cellulare. Se si sta usando il keylogger per le credenziali d’accesso, invece, ci si troverà a dar superare l’autenticazione a due fattori.

Spiare Messenger senza telefono vittima col phishing

Se fate parte di chi vuole sapere come spiare Messenger conoscendo solo il numero dovete sapere che ciò che fa al caso vostro è un attacco di tipo phishing. Questo termine sta a indicare una pratica legata al mondo della cybercriminalità in cui, attraverso la combinazione di web design, copywriting e graphic design ci si finge un’ente affidabile e rispettabile chiedendo all’altra persona di darci i dati di cui abbiamo bisogno.

Questi attacchi, solitamente, vengono portati avanti tramite email: nel caso di chi vuole sapere come spiare Messenger la strategia più sensata sarebbe quella di creare un email estremamente simile a quella per il reset della password di Facebook, chiedendo al ricevente di inserire direttamente le sue credenziali d’accesso. In questa maniera, se l’utente abbocca, sarà per noi possibile avere direttamente le credenziali d’accesso per poi entrare legittimamente dentro il suo profilo.

C’è un problema molto importante da tenere in considerazione in queste situazioni: l’autenticazione a 2 fattori. Scavalcare l’autenticazione a due fattori in questi contesti è in grado di impedire i nostri attacchi di phishing poiché obbliga chi esegue l’attacco ad avere accesso anche al dispositivo dove l’utente riceve il secondo fattore, complicando in maniera esponenziale il successo dell’attacco. In ogni caso, se stai cercando di sapere come spiare messenger conoscendo il numero, questa è una strada, difficile, ma a volte percorribile.

Password salvate nel browser

Tutti i browser moderni, da Edge a Firefox passando per Chrome e Safari, integrano al loro interno uno strumento utilissimo chiamato gestore di password. Questo non è altro che un mini applicativo dallo scopo ben preciso: registrare tutte le password per poi tirarle fuori nel momento in cui è necessario la compilazione automatica. Questa tecnica è ottima per velocizzare i login e, allo stesso tempo, offre anche altre opportunità.

Chi vuole scoprire le credenziali d’accesso a vari servizi, infatti, se riesce ad accedere al gestore password interno al browser può scoprire montagne di informazioni diverse nel giro di pochi momenti. I gestori password, infatti, hanno sistemi di ricerca interni che permettono in pochi secondi di scoprire i dati di accesso di Messenger e Facebook, a patto di conoscere il codice di sicurezza per sbloccarne la totalità delle funzionalità.

Questo vuol dire che se si riesce a ottenere in qualche maniera il codice di sicurezza (magari proprio con il sopracitato shoulder surf) si possono ottenere tutte le password e i dati di accesso che si desiderano ma inutile girarci attorno: non è facile come sembra, specie perché chi utilizza il gestore password del browser non ci va così spesso a inserire il codice di sblocco.

Come spiare Messenger col recupero password

come leggere i messaggi di messenger di un'altro telefono

Altro modo per riuscire ad accedere a Facebook Messenger è utilizzare a proprio vantaggio la funzione di recupero password. La schermata di accesso di Facebook, infatti, presenta un comodo tasto per recuperare la password del proprio account che permette all’utente smemorato di creare nuovamente una password funzionante per i suoi scopi.

Se si ha accesso all’indirizzo email della persona in questione o allo smartphone è possibile generare una nuova password da utilizzare per poi entrare dentro messere e per spiare quindi il contenuto delle varie conversazioni. Non è come spiare Messenger conoscendo solo il numero, come permettono alcuni strumenti più efficaci, ma è una possibilità interessante per alcuni.

Conclusioni

Siamo arrivato al termine del nostro viaggio: se hai letto fino a qui probabilmente sai meglio di me come leggere i messaggi di Messenger di un altro telefono, avendo compreso le diverse modalità operative attraverso cui fare ciò. Facebook è un social network incredibilmente popolare, con strumenti di sicurezza eccezionali.


La necessità ha fatto però aguzzare l’ingegno di esperti e aziende che sono riuscite a trovare un modo intelligente per permettere a più persone di proteggere la gente a cui vuole bene, evitando loro di cadere in truffe o nelle mani di persone poco raccomandabili. Attraverso il monitoraggio attento è possibile recidere le minacce alla radice.

Sfruttando applicazioni spia come mSpy, sapere come spiare Messenger diventa naturale e poter fare tutto questo da remoto, mettendo nel mentre al sicuro bambini, anziani e più in generale il frutto del proprio lavoro è estremamente soddisfacente. Inoltre, molti genitori si chiedono come controllare WhatsApp dei figli per assicurarsi che siano al sicuro dalle minacce online. Queste applicazioni sono adatte a tutte le tipologie di utenti e sarebbe un peccato lasciarsele scappare! Con l’aiuto di queste tecnologie, è possibile monitorare diverse piattaforme di messaggistica, garantendo così una protezione completa.

Author

  • Rufino Baresi

    Ciao! Sono Rufino Baresi, il tuo esperto di tecnologia e sicurezza su laretedelmare.it. Se sei curioso di sapere come tracciare un cellulare tramite numero, clonare il tuo dispositivo o recuperare quelle preziose chat di WhatsApp, sei nel posto giusto. Mi immergo nei dettagli della tecnologia per offrirti consigli chiari e pratici. Il mio obiettivo è rendere il complesso mondo della sicurezza digitale un po' più accessibile a tutti. Che tu stia cercando di proteggere i tuoi dati o semplicemente voglia capire le ultime tendenze tecnologiche, sono qui per aiutarti. Unisciti a me su laretedelmare.it e navighiamo insieme nel mondo della tecnologia!

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top