Migliore app per clonare telefono: la guida definitiva

app per clonare telefono gratis

Secondo le statistiche del 2023, ci sono oltre quattro miliardi di smartphone nel mondo, una cifra sorprendente. Questo significa che quasi la metà della popolazione mondiale possiede e utilizza uno di questi dispositivi per le proprie esigenze quotidiane. Da quando i telefoni sono diventati “intelligenti”, è diventato sempre più complicato farne a meno.

In molti si chiedono però se esistono app per clonare telefono gratis, così da poter sapere cosa accade negli smartphone di persone specifiche. Questo si può desiderare per motivi di sicurezza o per curiosità, o ancora per sapere se qualcuno sta tradendo la propria fiducia; in questo articolo scopriremo tutto ciò che è importane sull’argomento.

Clonare cellulare: cos’è e come funziona?

Quando sentiamo qualcuno parlare di clonare cellulare non sta parlando dell’utilizzare provette e bioreattori per creare un nuovo smartphone; quel genere di pratiche le lasciamo agli scienziati pazzi. La clonazione degli smartphone è in realtà una copia 1:1 del contenuto di un telefono su di un altro.

Per quanto a un primo impatto ciò possa sembrare poco utile, in realtà sapere come clonare un cellulare può essere utile per tantissimi motivi diversi. Uno su tutti è quello di accedere senza particolari problemi ai contenuti dello smartphone: messaggi, registro chiamate, conversazioni, file multimediali e tanto altro.

Per portare a termine la clonazione esistono diversi metodi: alcuni che effettivamente si prendono la premura di copiare 1 a 1 i file presenti nella memoria dello smartphone, altri invece che sfruttano dei sotterfugi per ottimizzare il processo e semplificare il lavoro all’utente. In generale sapere come clonare un cellulare può essere davvero utile.

Un telefono clonato ti consente di duplicare l’identità di un altro dispositivo mobile, permettendoti di ricevere chiamate e messaggi destinati a quel numero. Questa tecnica può essere utilizzata per scopi legittimi, come mantenere la continuità delle comunicazioni in caso di guasto del dispositivo principale, ma può anche essere sfruttata per fini meno etici. Ad esempio, tramite un telefono clonato, è possibile spiare WhatsApp gratis conoscendo il numero di telefono della persona di cui si vuole monitorare l’attività, accedendo così a tutte le sue comunicazioni senza che questa ne sia consapevole. È importante ricordare che queste pratiche violano la privacy degli individui e possono avere serie implicazioni legali.

Come clonare un telefono: consigli e suggerimenti

Prima di iniziare a studiare come clonare il telefono è bene sapere quali sono i consigli più importanti da tenere a mente per riuscire nel proprio scopo. In generale è bene tenere a mente queste nozioni così da scegliere la procedura che più si confà alle proprie necessità:

  • Nella maggioranza dei casi si ha la necessità di avere fisicamente vicino lo smartphone da clonare;
  • Le procedure con i programmi creati appositamente sono più semplici di quelle gratuite;
  • Avere le credenziali per accedere a vari sistemi può rendere il lavoro molto più semplice;
  • È importante informarsi sulla legalità della pratica nel proprio paese prima di avere brutte sorprese.

App per clonare un telefono gratis: come fare

come clonare un telefono senza toccarlo

Se non si ha un budget da impiegare, studiare come clonare un telefono gratis può risolvere una serie di problemi non certo ignorabili. Utilizzando saggiamente alcuni strumenti di archiviazione cloud o alcune caratteristiche dei protocolli di comunicazione è possibile riuscire nel come clonare un telefono senza toccarlo.

Clonare telefono col Bluetooth

Esistono applicazioni gratuite che permettono di copiare l’intero contenuto di uno smartphone su un altro utilizzando come vettore di comunicazione la tecnologia Bluetooth disponibile su tutti gli smartphone da almeno un decennio. Queste applicazioni sono perfettamente gratuite e si trovano su App Store e Play Market.

In base alle dimensioni dei file da spostare potrebbe essere necessario aspettare molto tempo, cosa che può essere un problema se non ci si vuole far scoprire. A questo bisogna aggiungere un altro difetto non da poco: il raggio della comunicazione Bluetooth è molto striminzito, motivo per cui i due telefoni devono essere fisicamente vicini durante il processo.

Clonare un numero di telefono passando per la SIM

Non tutti sanno che esistono applicazioni professionali per la clonazione di SIM che possono essere utilizzate per clonare direttamente un numero di telefono. Questo genere di applicazioni sono solitamente legate a un pubblico di professionisti ma possono essere utili anche per chi si chiede come clonare un cellulare a distanza.

Purtroppo parliamo di applicazioni non semplici da utilizzare, essendo dedicate a professionisti e altri studiosi della materia; a questo bisogna aggiungere che questo metodo non permette di scoprire il contenuto di uno smartphone ma soltanto di clonare il numero legato a una specifica SIM: potrebbe quindi non accontentare tutti!

Clonare un telefono attraverso Google Drive

Android utilizza Google Drive per salvare grandi quantità di dati; riuscendo ad accedere a questo servizio sarà possibile scaricare in locale il contenuto di tutti i backup, riuscendo così ad avere qualcosa di molto simile all’intero contenuto della memoria a lungo termine dello smartphone a propria disposizione.

Qual è il problema di questo metodo? È che per ottenere le credenziali d’accesso di Google è necessario lavorare molto ed è anche obbligatorio superare le forme di autenticazione a due fattori, obbligando l’utente ad avere accesso ad una casella di posta o a un numero di cellulare.

Clonare un telefono attraverso il backup di iCloud

Proprio come Android, anche iOS dispone di un proprio sistema di archiviazione nel cloud. In questo caso parliamo di iCloud, che conserva i backup di numerose applicazioni. È davvero un sistema ben radicato nell’ecosistema del sistema operativo di Apple.

Riuscendo ad accedere a iCloud con le credenziali (e superando anche in questo caso l’autenticazione a due fattori, non esattamente una pratica per chiunque) è possibile scaricare in locale i backup delle varie applicazioni. Fortunatamente molte applicazioni per il monitoraggio possono semplificare di molto questo complesso processo una procedura di sincronizzazione.

Come si clona un telefono: 5 migliori applicazioni

Se si vuole sapere come si clona un telefono si deve fare pace con un’idea: utilizzare le applicazioni migliori per il monitoraggio è la scelta più saggia da fare in questi casi. Tali strumenti offrono tutto il necessario per permettere un qualcosa sostanzialmente identico alla clonazione senza nemmeno occupare spazio su un proprio dispositivo. Andiamo alla scoperta della migliore app per clonare telefono!

Utilizzare Haqerra per clonare da remoto

haqerra app

Un buon modo per riuscire nel come clonare un telefono è impiegare Haqerra. Questa applicazione per il monitoraggio permette di accedere da remoto a tutto quello che viene fatto sul telefono. Dopo aver creato un account sul sito ufficiale basta acquistare l’abbonamento, indicare il sistema operativo del telefono da clonare e seguire la procedura di installazione o di sincronizzazione!

Impiegare Moniterro per spiare uno smartphone

moniterro

Altro interessante strumento di monitoraggio è rappresentato da Moniterro, che una volta installato raccoglie i dati di utilizzo (foto, video, messaggi, app installate, etc) e li invia a un server remoto. Per impiegarlo basta registrarsi sul sito ufficiale, acquistare l’abbonamento che si preferisce e seguire le istruzioni di installazione in base al sistema operativo scelto in precedenza!

Sfruttare Eyezy per il monitoraggio

dell'app eyezy

L’applicazione di Eyezy è uno dei nomi caldi quando parliamo di monitoraggio e attraverso la capillarità delle informazioni da esso raccolte è possibile ottenere un risultato pressoché identico alla clonazione di uno smartphone. Anche l’installazione è semplice: bisogna semplicemente indicare il sistema operativo da monitorare, acquistare l’abbonamento che si preferisce e installare l’applicazione seguendo le istruzioni a schermo.

Clonare un telefono con mSpy

mspy

Rimaniamo sempre nell’ambito del monitoraggio per parlare di mSpy: basta creare un account sul sito ufficiale, scegliere il sistema operativo da monitorare, pagare l’abbonamento che si desidera e seguire le istruzioni a schermo per riuscire nel proprio intento. mSpy è in grado di monitorare talmente tanto informazioni che parlare di come clonare un cellulare sarebbe quantomeno riduttivo!

Spynger per clonare un telefono

spynger

Spynger è il nome di uno strumento per il monitoraggio i cui sistema di raccolta dati sono perfetti per impieghi di clonazione da remoto. Per installarlo è necessario prima acquistare un servizio in abbonamento dal sito ufficiale (dopo aver creato un account e specificato il sistema operativo, ovviamente) ma una volta superata la semplice procedura non resta che aprire la dashboard e accedere a tantissime informazioni diverse tra messaggi, foto, video, chiamate, applicazioni e altro ancora.

Phonsee: il tuo assistente per la sicurezza dei dati

phonsee app

Se hai bisogno di un’app per clonare telefono Android, Phonsee è la soluzione che fa per te. Una delle caratteristiche più apprezzate di Phonsee è la sua capacità di eseguire backup automatici dei dati sul cloud. Questo significa che non solo avrai una copia esatta del tuo dispositivo, ma anche che i tuoi dati saranno al sicuro e accessibili da qualsiasi luogo.

Phonsee è particolarmente utile per chi cambia spesso dispositivo o per chi vuole mantenere una copia di tutti i dati importanti in caso di perdita o furto del telefono. Grazie a questa funzionalità, non dovrai preoccuparti di perdere contatti, foto o messaggi preziosi.

Un’altra funzione innovativa è il sistema di sincronizzazione in tempo reale. Dopo aver utilizzato l’app per clonare telefono, ogni modifica fatta sul dispositivo originale sarà automaticamente replicata sulla copia. Questo è ideale per chi utilizza due telefoni per scopi diversi ma vuole mantenere le stesse informazioni su entrambi i dispositivi.

Phonsee è anche perfetto per chi ha bisogno di ripristinare rapidamente un dispositivo dopo un reset di fabbrica. Basta utilizzare l’app per recuperare tutti i dati clonati e in pochi minuti il tuo telefono sarà esattamente com’era prima.

In sintesi, Phonsee non è solo un’app per clonare telefono Android, ma anche un compagno affidabile per la gestione e la sicurezza dei tuoi dati. Con la sua capacità di clona telefono e di sincronizzare i dati in tempo reale, Phonsee rende la gestione dei tuoi dispositivi semplice e sicura. Inoltre, offre la funzione di localizzare numero di telefono gratis, permettendoti di rintracciare facilmente i tuoi dispositivi. Questo rende Phonsee non solo un’app di clonazione, ma anche uno strumento essenziale per la sicurezza e la tranquillità.

Domande frequenti

Perché qualcuno può voler clonare un telefono?

Clonare un telefono è una maniera efficace per scoprire il contenuto di uno smartphone in termini di messaggi, file multimediali, applicazioni, cronologia del browser e tanto altro ancora. Le informazioni contenute all’interno del telefono sono l’elemento importante, non il resto! Queste informazioni possono essere utilizzate per proteggere chi non ha gli strumenti per farlo da solo!

Posso clonare un telefono senza farlo sapere ai proprietari?

Si, è certamente possibile clonare un telefono senza farlo sapere ai proprietari a patto di utilizzare nella maniera più congeniale gli strumenti adatti alla faccenda. Questi strumenti possono essere rappresentati dalle applicazioni di monitoraggio realizzate appositamente per tracciare ciò che viene fatto sui moderni smartphone.

Clonare un telefono è legale?

È permesso solo in certe circostanze, per esempio quando la persona che possiede il telefono sa cosa sta succedendo. Altre situazioni in cui è considerato legale includono i casi in cui il proprietario del dispositivo è un minore sotto la tutela legale di qualcuno, oppure quando il telefono appartiene all’azienda e chi lo usa ha le funzioni di amministratore.

Posso scoprire se mi hanno clonato il telefono?

Ci sono alcuni segni che possono aiutare a capire se il telefono è stato clonato. Google e iOS, ad esempio, sono in grado di indicare le istanze in cui determinate applicazioni proprietarie sono aperte e queste, in concomitanza con la geo localizzazione dei dispositivi, possono aiutare a capire se lo smartphone è stato effettivamente clonato altrove.

Puoi clonare un telefono senza SIM?

Si, basta utilizzare l’applicazione o la procedura giusta. Poiché la clonazione di uno smartphone riguarda semplicemente il contenuto della sua memoria interna, senza SIM quello che può succedere è che si perdono al massimo i numeri salvati unicamente nella rubrica della stessa; il resto invece viene implementato dalla memoria del telefono.

Conclusioni

Arrivati a questo punto avrete certamente scoperto i cento e uno modi per sapere come rispondere a chi vi chiede come clonare un cellulare. Questa è una pratica che può essere utile ma che risulta semplice soltanto finché ci si appoggia alle applicazioni di monitoraggio e alle funzioni da loro integrate.

Author

  • Rufino Baresi

    Ciao! Sono Rufino Baresi, il tuo esperto di tecnologia e sicurezza su laretedelmare.it. Se sei curioso di sapere come tracciare un cellulare tramite numero, clonare il tuo dispositivo o recuperare quelle preziose chat di WhatsApp, sei nel posto giusto. Mi immergo nei dettagli della tecnologia per offrirti consigli chiari e pratici. Il mio obiettivo è rendere il complesso mondo della sicurezza digitale un po' più accessibile a tutti. Che tu stia cercando di proteggere i tuoi dati o semplicemente voglia capire le ultime tendenze tecnologiche, sono qui per aiutarti. Unisciti a me su laretedelmare.it e navighiamo insieme nel mondo della tecnologia!

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top